Chief chef

PERFORMANCE

Antonio Lebano, chief chef del Excelsior Hotel Gallia. Classe 1991, guidato per la sua passione è andato alla scuola alberghiera. Dopo ha vissuto le cucine del ristorante la Parolina di Acquapendente (VT), 1 stella Michelin, Villa Crespi con Antonino Cannavacciuolo, 2 stelle Michelin a Orta San Giulio (NO) e Da Vittorio, 3 stelle Michelin di Brusaporto.

Cucinare è sempre stata la passione di Antonio, ma tutti noi ci godiamo la nostra passione ancora di più quando abbiamo gli strumenti giusti per sviluppare un risultato ottimale. Le padelle Olav, grazie alla loro anima in rame, sono un elemento chiave perché i piatti realizzati da Antonio avessero una cottura perfetta. Diventando un risultato più che incoraggiante per qualsiasi chef.

"La conduzione del calore, grazie allo strato di rame, è veramente impressionante."

Antonio ha sempre pensato che le padelle e le casseruole Olav avessero un design spettacolare. Quando ha testato la padella Olav, ha anche scoperto che dietro il bel design, c'è anche efficienza ed efficacia nella cottura, grazie all'anima in rame: È stato un piacere conoscere Olav, sia per il design e per la sua eccellente conduzione di calore.”

Ingredienti per 4 persone:

-

----
 
 

 

Per 4 persone

- 280 gr spaghettOne Gentile

- 10 gamberi rossi di Sicilia ( I misura )

- Aglio

- Peperoncino

- Olio extravergine fruttato medio

- Prezzemolo tritato

- Carbone di limone (scorze limone seccate in forno lentamente e poi frullate)

- Mollica di pane tritata grossolana, ripassata in padella ( con aglio , olio , acciuga , timo , rosmarino )

 

 

Preparazione

Affumicare le teste dei gamberi rossi sulla brace, successivamente schiacciarle e passare il succo ad un colino.

In abbondante acqua salata cuocere gli spaghetti.

In una padella preparare un soffritto di aglio olio e peperoncino , sfumare con acqua di cottura.

A 3 minuti prima della fine della cottura scolare la pasta e versare nel soffritto.

Terminare la cottura degli spaghetti in padella aggiungendo acqua di cottura.

Mantecare con un trito di prezzemolo.

Servire gli spaghetti adagiati sulla salsa di corallo affumicato, il carbone vegetale di limone e la “mollicata” di pane.

Completare con un cucchiaio di caviale osetra.

 


Scopri altri chef

Roberto di Pinto

Roberto ha sempre cucinato fin da piccolo con la sua mamma. Adesso dopo una lunga carriera e 10 anni a Milano, cerca di fare dei piatti perfetti e ha Olav come fedele alleato.

Scopri altri chef

Vincenzo Lebano

Vincenzo ha trasformato la sua passione per la cucina nel suo lavoro. Insieme a suo fratello, hanno portato il meglio della cucina mediterranea a Milano.

Haya Molcho

La ristoratrice con radici israeliane, Haya Molcho, sta conquistando l'Europa. Si fida completamente della qualità unica di Olav.