Il tuo carrello

IL BLOG DI OLAV: PRODOTTI E CURA

Tegame - come usarlo nella maniera corretta

01.10.2021 Romina, Content Creation

Il tegame spopola nelle nostre cucine.

Scoprite qui come utilizzarlo e cosa poterci preparare.

Schmorpfanne

Domande frequenti

Come si distingue un tegame da una padella?

Mentre le padelle sono utilizzate principalmente per friggere i cibi, i tegami si concentrano sullo speciale processo di brasatura della carne o delle verdure.

Oggi i tegami vengono spesso rivestiti da uno strato antiaderente, così che possano essere utilizzati anche per friggere. e vi si può friggere quasi tutto. Il rivestimento ti permette di preparare anche cibi delicati senza bruciarli e rende ancora più facile la pulizia.

Nella prima fase della brasatura, il cibo viene scottato con molto grasso e a fuoco vivo. Per consentire alla carne e alle verdure di continuare la cottura, si riduce la temperatura e si aggiunge del liquido bollente nel tegame. Le sostanze aromatiche che si sviluppano nel liquido sono una componente essenziale del piatto brasato e garatisce la formazione di una deliziosa salsina.

Come si utilizza un tegame?

La brasatura è una piccola scienza a sé. Se vuoi brasare nel senso tradizionale del termine, devi prima far rosolare il cibo. Poi aggiungere del liquido alla brasiera e lasciar cuocere con il coperchio. In questo modo si creano sapori deliziosi e la carne diventa tenera come il burro.

Qui puoi trovare istruzioni dettagliate per la brasatura:

Brasare

Cosa si può cucinare in un tegame?

I tegami sono fondamentalmente padelle con un bordo più alto. Sono adatti per preparare i brasati, ma si possono utilizzare anche per cucinare grandi quantità di verdure o di carne.

Che cos'è un tegame?

La brasiera è la versione rialzata e più grande della padella. Il bordo può avere un'altezza tra i 6 e gli 8 cm, in modo da poter cucinare grandi quantità di carne e di verdure.

Quando si brasa, si aggiunge del liquido alla cottura, che aiuta a cuocere in maniera delicata i cibi. Inoltre, le padelle per brasare hanno spesso un grande diametro, in modo che gli ingredienti possano sobbollire a lungo nel brodo aromatizzato.

Campo di applicazione

I tegami possono essere utilizzati anche come normali padelle.

  • Tegami antiaderenti: tutti i piatti, da quelli delicati a base di uova alle patate fritte piccanti.
  • Tegami non antiaderenti: si possono cucinare cibi a fiamma alta, a patto che si aggiunga del liquido di cottura, in modo che il cibo non si attacchi al fondo.

Quali materiali sono adatti per i tegami?

Ghisa

Ghisa

Tenuta del calore

Poiché la ghisa immagazzina bene il calore, questo viene trasferito in modo uniforme all'arrosto o alle verdure durante la cottura.

Efficienza

La ghisa è un materiale fantastico per i brasati. È robusta e il calore viene trasferito in maniera efficiente al cibo.

Utilizzo giornaliero

È bene notare, tuttavia, che i tegami in ghisa pura sono molto pesanti e poco maneggevoli, il che significa che sono più difficili da utilizzare nella vita di tutti i giorni. Inoltre, i tegami in ghisa non possono essere lavate in lavastoviglie, ma solo a mano.

Acciaio inossidabile

Acciaio inossidabile

Tenuta del calore

L'acciaio inossidabile ha proprietà termiche relativamente scarse, per cui il calore viene assorbito molto lentamente.

Efficienza

Tuttavia, i brasati vengono spesso preparati in tegami di acciaio inossidabile perché sono molto robusti e durevoli.

Utilizzo giornaliero

Un altro vantaggio è che l'acciaio inossidabile è un materiale di facile manutenzione e si pulisce rapidamente.

Poiché l'acciaio inossidabile è uno scarso conduttore di calore, questo metallo viene spesso combinato con il rame o l'alluminio per creare una padella a più strati che non solo conduce perfettamente il calore, ma è anche robusta e durevole.

Rame

Rame

Tenuta del calore

Il rame trasferisce il calore al cibo in maniera precisa, il che non solo permette di controllare con maggiore precisione il processo di cottura, ma ne riduce anche i tempi: rispetto all'acciaio inox, il rame conduce il calore 20 volte più velocemente.

Efficienza

Poiché il rame è il miglior materiale conduttore in assoluto è ideale per i piatti brasati e viene spesso combinato con l'acciaio inox e l'alluminio.

Utilizzo giornaliero

Raramente si trovano brasiere in rame puro: il rame è un metallo che richiede molta cura e si deforma facilmente. Abbinato all'acciaio inossidabile e all'alluminio, tuttavia, è ottimo per l'uso quotidiano.

Alluminio

Aluminium

Tenuta del calore

Le brasiere in alluminio hanno una buona conducibilità del calore, ma gli alimenti non possono essere cucinati costantemente a calore elevato.

Efficienza

Se si desidera scottare i brasati o gli arrosti, è meglio utilizzare un tegame in alluminio in combinazione con acciaio inox e rame.

Utilizzo giornaliero

Il grande vantaggio dei tegami in alluminio è che sono leggeri. Se vi piace mangiare i brasati, ma non riuscite a gestire un tegame in ghisa pesante e ingombrante, è meglio optare per uno in alluminio.

Cura e pulizia

Cura e pulizia

Se il tegame viene utilizzato per scopi diversi e magari anche quotidianamente, si consiglia di utilizzare tegami in acciaio inox e con rivestimento antiaderente, perché sono davvero facili da pulire. Ciò consente di risparmiare tempo e fatica ed è anche più igienico: i tegami in ghisa bruciate, ad esempio, non possono più essere messe in lavastoviglie.

Da non dimenticare: un beccuccio arrotondato sul bordo facilita il versamento dei liquidi, aiutandoti a versali senza sporcare il piano di lavoro.